Chi è Tony Miroballo

Tony Miroballo nasce il 27 marzo 1975 nella provincia di Roma. Fin da bambino manifesta una forte propensione all’arte ma è solo alla fine del suo percorso scolastico che capisce che la fotografia è il suo reale interesse. Frequenta con successo alcuni corsi fotografici che lo impongono nel mondo della fotografia di cerimonia. In parallelo a questo tipo di lavoro inizia a coltivare la passione per la fotografia introspettiva e a fare ricerca di tecniche innovative. Grazie alla sua duttilità professionale riceve numerosi lavori per Associazioni private che alterna alla più classica forma di fotografia come sala pose, ritratti, fotografia di interni, pubblicitaria per web e stock. Prepara un corso base di fotografia che porta avanti con passione al quale segue un secondo corso di fotografia bianconero digitale che ottengono ottimi risultati, tutti gli allievi infatti rimangono affascinati dalla fotografia stessa e continuano a seguirlo. Conia il termine di “ Fotografia Esoterica “ dove l’immagine diviene un mezzo per scavare le profondità dell’essere umano. Seguono diversi incontri e conferenze sull’argomento. Crea un blog personale di fotografia ( tonymiroballophotograper.com ) suggellato da immagini personali ed articoli che spaziano dalla filosofia alla fotografia. Partecipa a diversi concorsi fotografici. Inizia a lavorare a vari progetti tra i quali “ l’Anima dell’Uomo “ ,un lavoro che si propone di catturare la luce che brilla in ognuno di noi attraverso lo sguardo, tale progetto si trasforma poi nella sua prima Mostra Personale tenuta in Via Francesco Selmi 127 dal 23 al 29 maggio 2016 con un successo ed una partecipazione inaspettata. Tra gli altri progetti spicca “ Essere…alla moda “ un lavoro che offre una visuale critica al mondo della moda che si nutre di apparenza, oltre a “ Mondi Sospesi “ un progetto molto introspettivo che si rivela attraverso soggetti ritratti apparentemente in luoghi non luoghi a manifestare la forma esteriore di un mondo interiore. Altro lavoro in attesa di essere racchiuso in una prossima mostra e’ “ La città fantasma “ un progetto atto a far conoscere la storia della cittadina di Tivoli rappresentata da un fantasma che si manifesta attraverso l’indifferenza e la noncuranza dei cittadini stessi. Tanti altri progetti sono in corso d’opera tra i quali “ Romatrix “ un viaggio dentro la città di Roma che descrive un contesto reale e Matrix la matrice su cui si fonda la nostra realtà. Gli scatti più che altro mossi, mostrano come l'apparire di un'altro mondo che si sovrappone a quello che riteniamo reale. Le forme si sfaldano, i visi si deformano, e come in un riflesso su un vetro, appare la matrice del mondo apparentemente uguale e opposta a quello che crediamo di vedere... il mondo reale è solo una proiezione di una matrice interpretata dal cervello e la fotografia, utilizzando l’occhio, crea il paradosso nel quale quello che si vede con gli occhi non è reale ma è con gli stessi occhi che si può vedere l’inganno. Attualmente, di ritorno dal Burkina Faso in Africa in collaborazione con la Onlus “ Haily” sta realizzando un nuovo progetto atto ad approfondire la storia e la realtà di un popolo attraverso la fotografia.

Contatti